politicamenteincazzati

Forum di Cultura Generale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi    

Condividere | 
 

 ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
CHRI'S

avatar


MessaggioTitolo: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   Gio Mag 14, 2009 2:35 am

Il 9 novembre del 1989 veniva abbattuto il Muro di Berlino e, con esso, il sogno del socialismo reale europeo. Quell'evento fu festeggiato in pompa magna da intellettuali, radical-chic, borghesi, hippies, rockstar ecc... e salutato come il simbolo della "liberazione" dei Paesi dell'est Europa dal giogo dell'imperialismo sovietico. A distanza di più lustri, esso appare (o meglio, dovrebbe apparire) in tutta la sua drammatica portata. La scomparsa di un'alleanza potente ed organizzata tra Paesi socialisti economicamente sviluppati, sorta sulle ceneri della barbarie nazista, ha lasciato il Vecchio continente in balia dei venti ideologici più putridi. Macelleria sociale, potente avanzata del fascismo vecchio e nuovo dovrebbero preoccuopare non solo i comunisti, ma tutti i sinceri democratici. Tornano alla mente le parole di Erich Honecker, pochi mesi prima del crollo: "Il Muro rimarrà in piedi altri 50 o 100 anni, se le ragioni della sua esistenza non saranno state rimosse". Non ci resta che constatare, amaramente, che il compagno aveva ragione. W IL PATTO DI VARSAVIA!!!
Tornare in alto Andare in basso
CHRI'S

avatar


MessaggioTitolo: Re: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   Gio Mag 14, 2009 11:13 pm

LEGGETE PURE FINOCCHIAZZI E FRIKKETTONI GUARDONI LEGGETE LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO COME LIBERAZIONE MONDIALE POTETE RACCONTARLA AI VOSTRI AMICI O VELINE IGNORANTI. SUCATE FORTEMENTE.[b]
Tornare in alto Andare in basso
Giorgino

avatar


MessaggioTitolo: Re: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   Ven Mag 15, 2009 3:04 pm

« La Repubblica Democratica Tedesca è uno stato socialista degli operai e dei contadini. Essa costituisce l’organizzazione politica della popolazione attiva della città e della campagna sotto la guida della classe operaia e del suo partito marxista-leninista.



Orora mi sorge un dubbio: caro Cris, sei diventato seguace del Luteranesimo? Suspect
Tornare in alto Andare in basso
CHRI'S

avatar


MessaggioTitolo: Re: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   Ven Mag 15, 2009 3:34 pm

Giorgino ha scritto:
« La Repubblica Democratica Tedesca è uno stato socialista degli operai e dei contadini. Essa costituisce l’organizzazione politica della popolazione attiva della città e della campagna sotto la guida della classe operaia e del suo partito marxista-leninista.



Orora mi sorge un dubbio: caro Cris, sei diventato seguace del Luteranesimo? Suspect





[b]Caro Giorgio, ovviamente la tua percezione e il tuo intelletto ti spingono ad un dubbio logico e dovuto. Fossi costretto a dover scegliere tra tutte le confessioni religiose che si rifanno al Cristianesimo...con molte probabilità mi avvicinerei al vecchio luteranesimo (per altro da studiato e sperimentato) differentemente dalle altre abominevoli confessioni-uso "abominevole per non dire di peggio- (tipo testimoni di Geova, Mormoni, Cattolici e Pentecostali)...il buon Lutero si è ben tenuto gli ideali anticlericali e Laici.
PER QUANTO MI RIGUARDA....NON SONO PIU' IN CERCA DI UNA RELIGIONE, ANZI, SONO PROFONDAMENTE ARELIGIOSO (SENZA RELIGIONE) QUINDI VEDI TU. ciao.[b]
Tornare in alto Andare in basso
Giorgino

avatar


MessaggioTitolo: Re: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   Ven Mag 15, 2009 10:59 pm

Preferisco considerarti un moderato luterano piuttosto che un a-religioso.

Prevedevo che il processo di discernimento che hai avviato tempo orsono circa i testi di essenza sacra ti avrebbe condotto alla a-religiosità.

Ti ho sempre suggerito di cominciare a leggere codesti testi da principio e non dal fondo...
Twisted Evil



Saluti. G.
Tornare in alto Andare in basso
CHRI'S

avatar


MessaggioTitolo: Re: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   Lun Mag 18, 2009 4:44 pm

Giorgino ha scritto:
Preferisco considerarti un moderato luterano piuttosto che un a-religioso.

Prevedevo che il processo di discernimento che hai avviato tempo orsono circa i testi di essenza sacra ti avrebbe condotto alla a-religiosità.

Ti ho sempre suggerito di cominciare a leggere codesti testi da principio e non dal fondo...
Twisted Evil



Saluti. G.



[b]Caro Giorgio, considerami pure come ti pare ma il dato di fatto è che sono un Areligioso.
Le mie considerazioni derivano proprio dal riaver studiato e approfondito...tutto e troppo. Andassi per fede dovrei credere a cose a cui il mio cuore umano e la mia mente umana non possono credere.....tra il fingere e il NON fingere o magari NON prendermi per il culo da solo...bene...ho scelto le utilme due.
Non siamo soli, LUI esiste, ma non come vogliono farcelo credere e per come hanno voluto farcelo conoscere.[b]
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.   

Tornare in alto Andare in basso
 
ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA DDR.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Considerazioni sulla Bibbia
» riflessioni sul forum e su fb e sulla famiglia del cuore
» Vi segnalo questo interessante articolo sulla salute delle donne (aborto, legge 40 e chi più ne ha più ne metta)
» Ragazze ricordate lo speciale sulla fecondazione che era in onda su Sky?
» considerazioni di fine anno

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
politicamenteincazzati :: La tua prima categoria :: Il tuo primo forum-
Andare verso: