politicamenteincazzati

Forum di Cultura Generale
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi    

Condividere | 
 

 La grande fuga dei giovani da Cuba.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Cafonal
Admin
avatar


MessaggioTitolo: La grande fuga dei giovani da Cuba.   Mer Mag 27, 2009 11:46 pm



Nella foto Carlos



YOANI SANCHEZ



Dopo cinque tentativi di abbandonare l’Isola illegalmente, Carlos (leggi qui) è riuscito a trovare una via d’uscita senza rischiare insolazioni né di essere mangiato dagli squali. Se ne va da Cuba tramite uno dei pochi paesi che ancora non richiede il visto ai miei compatrioti. Per quella stessa strada, sono usciti negli ultimi mesi migliaia di giovani, dopo aver capito che il proclamato processo di “cambiamenti” rappresenta l’ennesima presa in giro da parte del potere. Questo balsero (1) recidivo ha più di trent’anni e per almeno un terzo della sua vita ha spinto lo sguardo verso l’altro capo del mare. Se tutto va bene, entro un paio di mesi guarderà l’Isola da lontano

Ogni anno mi trovo nella spiacevole situazione di dover ricomporre il mio gruppo di amicizie, perché come dice Wendy Guerra (leggi qui) “tutti se ne vanno”. Incluso coloro che progettavano di invecchiare in questa terra ed esibivano entrate economiche tali da consentire una vita comoda. Persino un amico che - come me - sembrava voler accendere il faro del Morro (2) quando tutti se ne fossero andati lasciandolo spento, ci ha detto che sta per prendere il largo. Ieri è venuto a casa e in un sussurro - come se temesse che l’appartamento fosse pieno di microfoni - ci ha detto: “non resisto più”. Ho ascoltato questa frase così tante volte che è diventata un luogo comune nelle nostre conversazioni.

Un altro amico che scappa possiede un buon appartamento, un lavoro che gli garantisce rendite sostanziose e una vita pubblica intensa. Ha preso la decisione di emigrare per motivi molto diversi rispetto a Carlos, ma entrambi sono d’accordo nel non volere che i loro figli nascano a Cuba. Mentre uno vive nella casa cadente di sua nonna, l’altro dorme ogni notte con il climatizzatore sotto i venti gradi. Le loro condizioni di vita sono così diverse e le loro aspirazioni così lontane da farmi pensare che l’imperativo di emigrare ci venga trasmesso dall’ipotalamo. È come una voce che viene da dentro, un richiamo dell’istinto di conservazione che ci dice: “Salva i tuoi, portateli via da qui”.
Tornare in alto Andare in basso
Cafonal
Admin
avatar


MessaggioTitolo: Re: La grande fuga dei giovani da Cuba.   Gio Mag 28, 2009 1:28 am

up.
Tornare in alto Andare in basso
 
La grande fuga dei giovani da Cuba.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» i veri cattolici tra i giovani esistono?
» Il grande capo Estiqaatsi
» La più grande invenzione/scoperta dell'uomo?
» finalmente il grande giorno..
» Chi è il più grande Ateo?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
politicamenteincazzati :: La tua prima categoria :: Il tuo primo forum-
Andare verso: